Digital Media Industries

Digital Media Industries

DMI nasce nel 2004, con il nome LabOne Italia S.r.l., come “master reseller” di LabOne Systems S.A.
Partecipa da subito a progetti internazionali per clienti di rilievo, in Italia e all’estero.

Dal settembre 2004 al 2008, tutti i servizi streaming del Gruppo Elemedia sono gestiti in collaborazione con I.Net e sono basati sulle tecnologie fornite da DMI
Radio Deejay DeeJay Television M2O Radio Capital Repubblica Web Radio Le iniziative Web TV di Repubblica
L’utenza media complessiva genera un traffico medio di 500Mbps, che serve 10.000 utenti contemporanei.

Dal 15 Novembre 2006 la piattaforma Elemedia viene potenziata, sempre a cura di DMI, e dotata di piattaforma DRM basata su tecnologia Microsoft.
Nasce il primo Media Store italiano di livello internazionale.
Il sistema di protezione e gestione dei contenuti viene approvato dalle più importanti case discografiche.

Da Febbraio 2006 i sistemi DMI fanno parte dell’infrastruttura di RAI NET, per la diffusione in Internet dei più importanti eventi in formato audio-video.
Tra gli eventi trasmessi abbiamo le Olimpiadi di Torino 2006, il Giro d’Italia e la Champions League.

Nel 2007 DMI contribuisce alla realizzazione di www.rai.tv con un nuovo motore di riproduzione dei contenuti, in grado di gestire formati multipli in modo completamente trasparente per l'utente.
Nel contesto dell'attività di ricerca congiunta con RAI NET, all'interno del consorzio Voipex nasce MediaPòlis, progetto di co-sviluppo RAI NET - DMI, che si concretizza in un nuovo sistema di gestione e distribuzione dei contenuti multimediali in rete.
La piattaforma MediaPòlis viene impiegata per il primo progetto di Digital Media Library di S.I.A.E e per altre attività legate allo sviluppo di Web Tv. In particolare ricordiamo il sistema di formazione interno, dedicato ai tecnici “infoTrain” di RFI.
La maturità delle tecnologie per la distribuzione video rappresenta anche la necessità di poter realizzare contenuti di qualità a costi sostenibili ed in modo completamente integrato con i progetti multimediali.
Per questa ragione, durante l’anno 2007 DMI inizia la realizzazione della propria divisione audio-video, per la produzione dei contenuti.
Utilizzo esclusivo di strumenti di ripresa ad alta definizione.
Utilizzo di tutte le nuove tecnologie disponibili, per la realizzazione di contenuti efficaci e caratterizzati da processi di realizzazione veloci, economici e sostenibili.

Nel 2008 DMI diventa società autonoma e di proprietà integralmente italiana, con propri prodotti e sistemi.
Nel 2008 e 2009 progetta, realizza, mette in opera e mantiene tutti i sistemi per il sito e la web TV del gruppo Tods.
Durante l’anno 2009 DMI realizza la sezione 2.0 del Web di ANIMA SGR (gruppo BPM) , integrando la struttura web esistente con un forum ed un “widget”, basato su tecnologia “adobe air”, che permette agli utenti di ricevere informazioni in modalità push, senza connettersi al sito anima.

Sempre durante l’anno 2009, nasce il progetto Telefin, che rappresenta un eccellente esempio di realizzazione completa, con contenuti audio, video e funzionalità Web 2.0, secondo uno schema di efficacia e sostenibilità.
Nella seconda parte del 2009, DMI progetta e realizza il software easyTeach 3G per Saratoga S.p.a.
L’obiettivo del progetto è quello di dare vita e funzionalità ai banchi di formazione odontoiatrica progettati da Pininfarina.
Il software è già impiegato presso alcune Università in Europa, Russia, Arabia e Sud America....

Nell’anno 2010, Sempre nel contesto medicale, DMI diventa referente principale, per quanto concerne l'acquisizione e l'elaborazione di immagini video, del progetto di ricerca “Smart Clot” con il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano.
Il progetto utilizza le tecnologie Web unite alla programmazione tradizionale per individuare i comportamenti degli agglomerati di piastrine attraverso l’esame automatico di immagini microscopiche.
Ancora tra l’anno 2009 e il 2010, nasce il progetto Visiograph, in collaborazione con Delta Sistemi S.r.l., società del Gruppo Telefin, per la realizzazione di un “Traingraph automatico” per le Ferrovie del Nord Barese.
Sempre nel 2010, DMI realizza nasce il sistema di Digital Signage e gestione dei totem interattivi “dSign”, che viene impiegato la prima volta per dei totem multimediali realizzati per Sepsa.

Il 2 Febbraio 2011, dopo due anni di collaborazione in molti campi, DMI entra a far parte del gruppo Telefin.
DMI realizza il sistema Web TV per il consorzio Terre Cablate di Siena. Il sistema ha lo scopo di consentire alle pubbliche amministrazioni consorziate la pubblicazione automatica di contenuti video su Internet, sia live che video on demand. Il sistema debutta con il Palio di Siena nell’Agosto 2011.
Con l’acquisizione di questa nuovo modalità di approccio al mercato DMI assume un nuovo ruolo strategico nel rapporto coi propri clienti.
Un approccio completamente nuovo, che mira alla massima soddisfazione dei propri clienti attraverso una proposta che va molto al di là delle semplici realizzazioni tecniche.
L’obiettivo è quello di fornire ai clienti un supporto decisionale preciso e professionale per la pianificazione delle proprie attività di Marketing multicanale attraverso un modello semplice ed efficace.
Questo proprio nel momento in cui si decide “che cosa fare”, ovvero nella fase di prevendita.
Sempre nel 2011 viene introdotto un nuovo modello di prevendita, che assume il nome di “Innovation Design Pattern”.

Durante l’anno 2012 DMI realizza un risultato economico più che doppio rispetto all’anno precedente.
Nasce la piattaforma dSign2. Una soluzione innovativa per Digital Signage, Informazione al pubblico e Totem interattivi.
La piattaforma viene da subito adottata dal consorzio Terre Cablate di Siena per il controllo di tutti i monitor informativi sparsi sul territorio e presso le sedi istituzionali.
dSign2 viene anche impiegata dalle ferrovie concesse del Veneto e del Friuli per i servizi di informazione al pubblico.

Sempre nel 2012 DMI realizza la prima versione del proprio CMS, che viene impiegato da subito per i progetti web dei propri clienti.
DMI CMS rappresenta l’ambiente ideale per lo sviluppo di progetti multicanale, che condividono i contenuti con smartPhone, Tablet, sistemi di Digital Signage e altro.
DMI si mette nelle condizioni di dare ai progetti Web dei propri clienti una base solida e testata in decine di altri casi, mantenendo la possibilità di realizzare ogni tipo di personalizzazione.
Ancora nel 2012 DMI realizza il primo esempio di “Fidelity Card” virtuale.
Alla fine del 2012, DMI realizza il primo esempio italiano di “advercontent” per conto di Assicurazioni Generali.

Durante il primo semestre del 2013 viene completato lo sviluppo del motore di intelligenza artificiale alla base di iTrace. Evoluzione del progetto “GrayLab” realizzato in precedenza.
iTrace è un software che consente di tracciare le particelle presenti in flussi simulati e analizzati al microscopio.
Ancora durante il primo semestre del 2013 viene realizzato il portale delle Ferrovie Nord Barese. Il più complesso progetto basato su DMI CMS.
Il portale presenta è dotato di un meccanismo di calcolo dei percorsi innovativo che consente agli utenti di cercare i propri viaggi nella consueta modalità “da stazione a stazione” o di costruire percorsi “da luogo a luogo”, attraverso l’interazione con i servizi di Google maps.
Sempre nel primo semestre del 2013 viene rilasciato “pHDj”, evoluzione del progetto easyTeach 3G caratterizzato da una struttura modulare completamente rinnovata rispetto alla versione precedente.

Oggi Dmi realizza:
- Web & Web applications
- Web TV
- Digital Signage
- Contenuti Audio Video
- Product Enancement
- Augmented reality
- Widgets
- Social gaming
- Network application
- Physical computing
- Contenuti Audio Video

Una Struttura di consulenza dedicata alle attività di analisi e progettazioni con esperienza più che decennali nel settore dei media digitali e della comunicazione multicanale.
Una struttura di produzione dedicata per i contenuti audio video, dotata di proprio teatro di posa con attrezzature di ripresa e montaggio all’avanguardia.
Comprovata capacità di sviluppo software autonomo, sia in ambiente Web che in ambiente applicativo.
Comprovata capacità di realizzare progetti multimediali complessi in un’unica struttura.

Un nuovo mestiere, che non è fare consulenza. Non è fare video. Non è fare software e non è fare grafica digitale. E’ saper fare e saper mettere insieme tutte queste cose.

Per maggiori informazioni visita il sito www.dmiweb.net